LA REGGIA DI VERSAILLES | VERSAILLES, FRANCIA

Non tutti sanno che Versailles non è solo la famosa Reggia, attirata da milioni di visitatori ogni anno e tappa obbligatoria se si passa da Parigi per più di due giorni. Oggi è diventata una graziosa cittadina di 90 mila abitanti, otto quartieri e un flusso di turisti così grande da considerarsi ormai sobborgo della stessa Capitale, distante circa 20 km. Versailles è facilmente raggiungibile con i mezzi di trasporto pubblici oltre che molto comodo se si ha possibilità di una macchina privata, il viaggio è davvero breve (poco più di venti minuti) e offre la possibilità di raggiungere facilmente la Reggia a piedi dalla stazione centrale.

Io ho avuto il piacere di visitare Parigi diverse volte nella mia vita, ma mai di passare per Versailles. La voglia di andarci è salita solo negli ultimi anni, appassionandomi delle vicende delle vite di corte quali del Re Sole e la stravaganza di Maria Antonietta, spesso presente anche nella cultura popolare come una vera e propria icona dello sfarzo e divertimento. Allontanandomi dai paesaggi minimalisti, ho poi scoperto sempre nell’ultimo periodo come un posto del genere può essere fantastico anche per immortalarmi in una veste più particolare, mi piace mescolare il mio essere anche con l’ambiente in cui mi trovo, mi fa sentire molto a mio agio.

  • LA REGGIA, LO CHATEAU E GLI APPARTAMENTI

La Reggia di Versailles è praticamente impossibile da visitare in un giorno solo, sopratutto per chi come me ha scelto di visitarla a piedi. Gli spazi sono davvero immensi ma la struttura offre la possibilità di muoversi in bicicletta, in macchina o farsi portare dal trenino interno che ferma proprio davanti le attrazioni principali. Una volta entrati, possiamo ammirare tanta maestosità e splendore che si viveva nei due secoli di storia. Oggi il famoso Chateau, è patrimonio UNESCO, furono chiamati artisti di ogni genere e nazionalità pagati per organizzare ogni genere di divertimento dell’epoca, quali tornei, cacce, tennis, gite in barca, rappresentazioni teatrali ed opera. Si tratta di un edificio grandioso sia per dimensioni che per tanta bellezza estetica, si passa inizialmente dal famoso Coeur D’honneur, l’entrata principale del castello dove si estendono gli appartamenti del Re e della Regina rispettivamente al lato est e lato ovest. A gli estremi angoli si trovano il Salone della Guerra e il Salone della Pace, separati dal famosissimo corridoio chiamato Galleria degli Specchi.

  • I GIARDINI

Anche i giardini sono patrimonio dell’UNESCO, chiedono per la loro visita molto tempo essendo gli spazi parecchio lontani tra di loro. Contornati da centinaia di statue e fontane degne di nota, i giardini di Versailles accompagnano lo spettatore alla visita di Gran Trianion, Petit Trianion e Hameau de la Reine. Qui si può osservare particolare spicco dell’arte barocca in ogni angolo di giardino compresi il percorso verso il Gran Canal, lungo 1670 metri, dove ci vollero ben undici anni di costruzione. Nell’ Hameau de la Reine, Maria Antonietta potè vivere lontana dalle costrizioni di corte, circondata da una dozzina di edifici che prendevano vita grazie all’uso della Fattoria.

11 commenti su “LA REGGIA DI VERSAILLES | VERSAILLES, FRANCIA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *